Seleziona una pagina
Pietro Lucerni
Copernico Gallery
Mostra personale del fotografo Pietro Lucerni a cura di Pier Paolo Pitacco, con protagonista Virna Toppi, prima ballerina del Teatro alla Scala di Milano.
Liniziativa fa parte di Art Journey, il progetto culturale sviluppato da Copernico la rete di luoghi di lavoro e servizi dedicati allo smart working che esplora interconnessioni e assonanze tra il mondo dellarte, del business e del lavoro.
Femminilità, sensualità, fascino, mistero e raffinato erotismo sono solo le prime sensazioni che gli scatti del fotografo Pietro Lucerni esprimono in questa inedita mostra. La grazia e leleganza di Virna Toppi, prima ballerina del Teatro alla Scala di Milano, sullo sfondo di una luna piena e magnetica sono gli ingredienti perfetti per unesplosione di energia pura, femmina, che lo sguardo sapiente e attento dellartista ha saputo cogliere e realizzare.
Quando Pier Paolo Pitacco mi ha chiamato per propormi questo progetto artistico me ne sono subito innamorato. Una serie di fotografie sul tema della luna: ho istintivamente pensato alla femminilità. La luna è femmina, è bella, discreta, potente. Emana una forza che influenza la natura, le maree, la vita. La luna è elegante e luminosa, è allegra e leggera; emana una luce morbida fatta di ombre. Ha un fascino che ha ispirato letteratura, poesia, musica e arte. E ha affascinato me. Lassociazione con una figura femminile è stata istintiva.” – ha dichiarato l’artista Pietro Lucerni. – “Ho pensato alla danza, ho pensato a una donna che balla, al chiaro di luna. Lho immaginata nuda perché solo quando si è nudi si entra davvero in contatto con ciò che ci circonda, con ciò che ci avvolge. Ho pensato alla danza, che insieme alla fotografia è una mia grande passione. Cè un legame tra le due: la danza è larte del movimento che diventa poesia. La danza è equilibrio e armonia ma anche potenza e trasgressione. La fotografia, a volte, è capace di catturarne lemozione in un tempo infinito. Ecco che la danza e la fotografia si uniscono per formare (e fermare) emozioni in un istante infinito.”
In questa occasione verrà presentato GHOST BOOK nr. 5, nuovo progetto editoriale e multidisciplinare sulla fotografia dautore italiana che presenta storie inedite dai contenuti non comuni alternando grandi nomi della fotografia a giovani emergenti. Ideato e fondato da Giorgio Racca e Pier Paolo Pitacco, è un progetto di alta qualità che si presenta con la freschezza di una rivista di classe e i contenuti di un libro autoriale dedicato ad un pubblico amante della fotografia dautore.
Ideato e curato da Giorgia Sarti fondatrice di diverse Gallerie darte tra cui Whitelight Art Gallery, nata proprio tra le mura di Copernico Milano Centrale Art Journey è un percorso che si sviluppa nellorganizzazione di mostre, eventi e iniziative culturali che contaminano tutti gli spazi di Copernico e accompagnano ogni momento vissuto dalla sua community e non solo. Un riconoscimento del ruolo dellarte e della creatività che va oltre le logiche note, verso una collisione tra due differenti linguaggi che genera una nuova dimensione, in cui limpresa e il mondo del lavoro si arricchiscono di nuovi contenuti e di un moto creativo che porta innovazione e idee avveniristiche. Arte come prezioso valore aggiunto al vivere quotidiano, che permette di approcciare temi trasversali ed eterogenei tra loro, creando un dialogo multidisciplinare a sostegno della crescita delle persone e delle imprese.
Copernico amplia così gli orizzonti dellesperienza lavorativa quotidiana aprendo i suoi spazi allarte e alla cultura, offrendo lopportunità di stimolare e attivare abilità che rendono il lavoratore più appassionato e innovativo. Allo stesso tempo, artisti e operatori dellarte entrano in contatto diretto con il mondo dello smart working, allinterno di unimpresa aggregatrice di altre imprese e acceleratrice di innovazione, dialogando a stretto contatto con un pubblico aperto e in sintonia con i linguaggi propri dellarte e della creatività.